sei in > attori

Nasce dall’unione di due giovani designer, Francesca Bonfrate e Daria Casciani. Si sono conosciute matricole all’Università La Sapienza di Roma e insieme hanno proseguito gli studi e la vita a Milano. Forti di esperienze e cammini diversi nel 2009 hanno deciso di collaborare ad un progetto comune e hanno dato vita a Daily-review Lab, un contenitore di piccoli oggetti quotidiani ma soprattutto l’istantanea di un’esperienza in comune, complice una serie di felici incontri con altri giovani progettisti. I loro progetti guardano all’anima della casa, riflettono sulle piccole problematiche che si manifestano giorno dopo giorno, si nutrono di azioni inconsapevoli, di piccole gestualità, di riti familiari e si concretizzano in oggetti funzionali, pensati in un’ottica poetica ed emozionale.

Art director:

> Francesca Bonfrate

Francesca si è laureata in disegno industriale presso La Sapienza di Roma nel 2004 e specializzata al Politecnico di Milano nel 2008. Durante la specializzazione ha collaborato con diversi studi di progettazione tra i quali DISEGNI e Fooddesign Studio e ha creato Bubble design con Alessandra Bove, un laboratorio creativo che spazia dal food al fashion, dal furniture al lighting con una particolare attenzione all’eco-sostenibilità. Insieme hanno partecipato al Salone Satellite nel 2006, Nel 2007 vince il concorso Prime Cup e disegna la Poltroncina Calla per la Martini's Design. Attualmente fa anche parte del team di Fooddesign Studio dove ha seguito il design e la comunicazione di numerosi format italiani legati al settore food, tra cui CioccolatItaliani, che ha aperto la sua prima location a Milano nel 2009.
Francesca Bonfrate | art director

> Daria Casciani

Daria (1982) studia disegno industriale presso La Sapienza di Roma ed il Politecnico di Milano e contemporaneamente frequenta l’Alta Scuola Politecnica in partecipazione con il Politecnico di Torino, approfondendo le tematiche di sostenibilità ambientale e specializzandosi in lighting design.

Ha lavorato a Milano per diversi studi come DIsegni di Marco Giunta, AdHoc Studio di Garth Roberts, Seminato Mercadante di Roberto Paoli e DiBari Innovation Design occupandosi di design di packaging, prodotto e furniture.

Collabora come ricercatrice e concept designer per deepdesign e per RSSF, Rino Snaidero Scientific Foundation per i quali ha condotto progetti di ricerca e concept design per la riprogettazione in ottica sostenibile di elettrodomestici ed ambienti cucina.

Inoltre si occupa di Lighting Design presso il Laboratorio Luce del Politecnico di Milano come assegnista di ricerca e come cultore della materia partecipando alla didattica di corsi di progettazione Illuminotecnica.

Daria Casciani | art director

Designer:

> Bubble Design

Bubble è un nuovo modo di pensare, di progettare, di vivere. Simbolo di vitalità, movimento, immediatezza, frutto della sensibilità e dell’esperienza progettuale di due giovani designer, Francesca Bonfrate e Alessandra Bove. Grazie ad una forte curiosità e ad un’incessante sperimentazione Bubbledesign è una fucina di progetti che si sviluppano a 360° nella convinzione che il pensiero creativo pervade spontaneamente ogni aspetto della vita. Progetti, idee, visioni che esprimono una chiara spontaneità e una progettualità allegra e significativa. Nel 2004 hanno partecipato insieme al workshop “Air craft” con i fratelli Campana, presso Boisbuchet dove hanno realizzato per la prima volta Prato; nello stesso anno, hanno vinto il primo premio del concorso Eco innovazione di prodotto. Bubble design ha partecipato al Salone Satellite del 2006 e da allora collabora con aziende come Comieco, Mondadori Editore, Ceramiche Nicola Fasano,LabART di Palazzo Reale, Kobayashi project.
Bubble Design | designer

> Daria Casciani

Daria (1982) studia disegno industriale presso La Sapienza di Roma ed il Politecnico di Milano e contemporaneamente frequenta l’Alta Scuola Politecnica in partecipazione con il Politecnico di Torino, approfondendo le tematiche di sostenibilità ambientale e specializzandosi in lighting design.

Ha lavorato a Milano per diversi studi come DIsegni di Marco Giunta, AdHoc Studio di Garth Roberts, Seminato Mercadante di Roberto Paoli e DiBari Innovation Design occupandosi di design di packaging, prodotto e furniture.

Collabora come ricercatrice e concept designer per deepdesign e per RSSF, Rino Snaidero Scientific Foundation per i quali ha condotto progetti di ricerca e concept design per la riprogettazione in ottica sostenibile di elettrodomestici ed ambienti cucina.

Inoltre si occupa di Lighting Design presso il Laboratorio Luce del Politecnico di Milano come assegnista di ricerca e come cultore della materia partecipando alla didattica di corsi di progettazione Illuminotecnica.

Daria Casciani | designer

> DesignAmaro

Prodotti ad alto contenuto sensoriale.

DesignAmaro nasce nell’Aprile del 2009 come laboratorio progettuale che ha lo scopo di unire più esperienze e professionalità in un unico spazio creativo. L’intento del gruppo è quello di prefigurare nuovi scenari del vivere domestico a cominciare dagli oggetti che quotidianamen¬te ci circondano. L’idea che si è fatta strada è quella di una casa intelligente e viva, ospitale e aperta, capace di mettere in gioco tutti e cinque i sensi. Oggetti o prodotti di interni non caratte¬rizzati dalla rigidità e dai vincoli fin’ora imposti dall’architettura, ma interni che prendono for¬ma e vita proprio partendo da questa continua reinterpretazione del sistema oggettuale e me¬ta-oggettuale in essa contenuti.

> Sebastiano Conti Gallenti

Nato a Bollate, Italia il 26 Giugno 1980, vive e lavora a Milano, ha una formazione architettonica, si occupa di progettazione e design attraverso modelli fisici e virtuali. Tra gli altri progetti ha collaborato all’allestimento Playcity presso Opos (2003), con Sara Galli ha curato l’allestimento di RE:public alle Tese di San Cristoforo di Venezia, ha collaborato con Stefano Boeri per il progetti di Abitare: Sustainability Dystopias in occasione della Mostra Internazionale di Architettura della Biennale di Venezia (2008) nel Padiglione Italia.
S. Conti Gallenti | designer

> en&is

Giovane e dinamico studio di Milano, en&is design, nasce dalle sinergie tra Enrico Bosa, designer di prodotto e arredamento di interni ed Isabella Lovero, designer di prodotto e gioiello. Ambedue laureati in Disegno Industriale presso il Politecnico di Milano, dal 2004 iniziano a lavorare a Milano occupandosi di design presso gli uffici internazionali di Luca Trazzi, Stefano Giovannoni, Sector Group, Swarovski Internazionale d’Italia che li vedono responsabili di progetti in larga scala dall’arredo d’interni, al prodotto per la casa, all’accessorio. L’attività dello studio inizia nel 2007 spaziando dall’analisi del mercato alla definizione dei concept, all’ingegnerizzazione del prodotto, fino allo studio e progettazione grafica dei mezzi di comunicazione vincenti per il lancio del prodotto sul mercato (packaging, stand fieristici, immagine coordinata). Lo studio collabora con aziende come Posaterie Eme, Ghelardi, Almax, Global Link e altre.

> Daniela Maurer

Laureata alla Facoltà del Design del Politecnico di Milano nel 2005. Dal 2006 lavora nello studio di Marco Ferreri a Milano, occupandosi di prodotto, grafica ed allestimento. Nel 2007 inizia a realizzare i suoi primi progetti collaborando con “Gspot_Fabbrica di design contemporaneo”, per la quale progetta il portaombrelli “Dandy”, la cornice portafoto “Tuttinposa”, il portachiavi “Nontidimentichiave. Ha partecipato a Vindesign 2007 a Pavia e DAS, mostra sui giovani designer italiani organizzata da “Roma design più” nel 2008. Fa parte del comitato organizzativo di DISMETTIAMOLA!, evento/mostra Fuori Salone 2009, che presenta 16 risposte progettuali di altrettanti giovani designer al problema della dismissione dei rifiuti. Vive e lavora a Milano.
Daniela Maurer | designer

> Chiara Moreschi

si laurea in Design presso il Politecnico di Milano nel 2005 e avvia il proprio studio professionale nel giugno 2008. Partecipa a concorsi e workshop per aziende come Colombo Design, Ballarini, Domus Academy, Mini Design Award. Affianca Matteo Ragni nell’insegnamento della progettazione presso il Politecnico di Milano, Naba, Domus Academy, Academie Libanaise des Beux-arts di Beirut, ed è docente presso il master in Product design dell’Istituto Marangoni. Nel 2009 presenta la lampada a sospensione Solitaire, un anello oversize in struttura plastica e cristalli, e coordina insieme ad altri 4 designer la mostra “Dismettiamola!” sul tema del corretto smaltimento dei rifiuti. Attualmente collabora, tra gli altri, con United Pets, Pinetti, P&V Lighting, Magppie, Outlook Zelco, Il Coccio.
Chiara Moreschi | designer

> Vittorio Venezia

Nato nel 1980, laureato in architettura a Palermo. Ha Vinto ed è stato selezionato in importanti competizioni nazionali ed internazionali come “Bombay Sapphire competition”, “Lucky Strike Junior Award”, “Prime Cup”, Triennale di Milano, young designer selection, “Grand Prix Emile Hermes”. Ha esposto nel 2008/2009 presso la Triennale di Milano e il Louvre di Parigi. Vive e lavora a Milano, dove collabora con numerose aziende, tra le quali Meritalia, Laura Meroni Design Collection.
Vittorio Venezia | designer

Visual Comunication:

> studio sottovuoto

Nasce a sud est della Puglia, a Ceglie Messapica nel 1981.

Nel 2001 si trasferisce a Roma; consegue la laurea in Disegno Industriale ad indirizzo grafica e comunicazione visiva presso l'Università degli Studi di Roma "La Sapienza" nel 2006 . Durante la tesi, dal 2004 al 2005, svolge lo stage presso lo studio grafico/casa editrice progettipercomunicare di Giuseppe Schirone e Gir&Grafica studio d'immagine e comunicazione visiva.

Nel 2006 rientra nella bassa murgia e collabora con varie realtà del territorio (dalla stampa digitale alla comunicazione editoriale). A Roma, nel 2008, frequenta il corso di Comunicazione Culturale e Marketing innovativo organizzato da Eventlab in collaborazione con Xister.

Dal 2007 avvia lo studio 'sottovuoto' e lavora come grafico freelance. Cura l'immagine coordinata per le realtà locali, prende parte a progetti come “The Rromas i rom” di Yves Leresche, collabora con “LoJazzo/Teatro dell'est” e Meridia Produzioni, dal 2006 cura l'immagine del “CeglieJazz OpenFestival”; dal 2008 collabora con: il Comune di Ceglie Messapica, il CEA di Ceglie M.ca, l'artista Uccio Biondi, la biblioteca privata “Michele Ciracì”, Iemme studio di comunicazione visiva e con la designer Francesca Bonfrate.

Attualmente frequenta il Master in New Media e Formazione fra Bari e Foggia. Appassionata di fotografia e montaggio video inizia i suoi approcci da autodidatta nel 2006. Vive e lavora a Ceglie Messapica.

Esperienza di docenza III Area presso IPS Motolese di Martina Franca, nel 2010.

studio sottovuoto | visual comunication

> Alessandra Bove

Alessandra si è laureata in disegno industriale nel 2004 presso l'Università degli Studi di Roma "La Sapienza" e in preparazione della tesi, ha svolto il tirocinio presso la sede romana di "COMIECO". Nel 2005 si è trasferita a Milano, dove ha collaborato con il "LABORATORIO SERVIZI DESIGN" di Erminio Rizzotti e ha anche iniziato la collaborazione con Francesca Bonfrate, da questo incontro nasce BUBBLE DESIGN che negli anni ha riscosso diversi successi sia in termini di pubblico che di consensi sul mercato. Negli anni Alessandra seguito con particolare interesse il mondo della comunicazione visiva e ha sviluppato numerosi progetti nel settore grafico, pubblicitario e nel webdesign. Attualmente si sta specializzando nel settore Eco e Innovation Design
Alessandra Bove | visual comunication

Sound Design:

> Adriano Clemente

Nato a Taranto nel 1982, ha alternato sin da piccolo gli studi alla passione per la musica. Si è laureato in Psicologia presso La Sapienza di Roma e specializzato in composizione e arrangiamento su computer presso la Saint Louis. Nel 2005 compone il tema per il cortometraggio "Acqua" di Mauro Magazzino che ha vinto il premio spazio Italia al Torino film festival. Dal 2006 collabora attivamente con Viola Wildpanner a diversi progetti musicali tra cui Ocenario. Dal 2008 a tutto il 2009 lavora come assistente per il corso di Sound Design dello IED di Roma, e vince il primo premio per la creazione delle musiche nell´ambito del concorso "Tutto in una notte 2009".Durante la permanenza allo IED collabora con la rivista FEFE Visual Magazine negli allestimenti delle mostre e le presentazioni dei numeri della rivista con Live set e Dj set. Nel 2009 partecipa alla realizzazione e produzione di contenuti di RadioFEFE.com. Nello stesso anno compone la colonna sonora del cortometraggio "Il canto delle nuvole amare" diretto dal regista Giacomo Francia. Nel 2010 è coautore di due brani della colonna sonora del film "Tutto l´amore del mondo" del regista Riccardo Grandi prodotto da Medusa Film. Performer in vari club Romani come Dj e Vj.
Adriano Clemente | sound design

Photo:

> Riccardo Gaglio

Nato a Palermo il 9 Dicembre 1974 Riccardo ha avuto diverse esperienze lavorative prima di approdare nel mondo della fotografia, una grande passione, che un giorno è diventata vita quotidiana. Oggi Riccardo è un fotografo professionista, che opera in Sicilia grazie ad uno studio con sede a Palermo, lo studio Twentyone, e a Milano e dintorni come freelance.Realizza su commissione servizi fotografici per aziende di vario tipo e clienti privati. Ha collaborato e collabora con agenzie ubicate su tutto il territorio italiano ...."GP Parrucchieri, OKO Model, Fooddesign studio, Enocultura, Planeta, Daily-review, Bubbledesign..." sono solo alcuni dei nomi.

La ricerca continua e la costante sperimentazione sono il "leitmotiv" della sua arte, che lo portano ad intraprendere attività ed instaurare collaborazioni sempre nuove e davvero tanto diverse tra loro, convinto che la fotografia possa trasmettere emozioni e immortalare "attimi di realtà", perchè "non esiste la fotografia artistica, ma come in tutte le cose esistono le persone che sanno vedere e altre che non sanno neanche guardarle"
Riccardo Gaglio | fotografo

> Nicolò Piana

Nicolò Piana , Treviso 1980. Si laurea nel 2005 presso l’Istituto Universitario di Architettura di Venezia con relatore A. Ferlenga. Durante gli anni della formazione universitaria comincia la sua attività fotografica al seguito del fotoreporter A. Restello. La poetica che sviluppa sulla soglia fra architettura e immagine è volta ad analizzare il rapporto fra uomo paesaggio e tempo. Questo tipo di linguistica si esprime, fra il 2002 e il 2004, in un ciclo di lavori svolti fra la Libia e l’India, imperniati sulla aggregazioni sociali fra macrospazi urbani e paesaggi desertici. Fra il 2006 e il 2007, mentre lavora a Lisbona presso Proap ltd, come architetto del paesaggio, svolge il ciclo Tracce, micro paesaggi urbani. Nel 2009, comincia il ciclo INTrainSPECTION e consegue la menzione d’onore al International Photo Award. Nel 2009 fonda con F.Giacometti cameraconvista laboratorio di comunicazione per l’architettura.
Nicolò Piana | fotografo

Project manager:

> Simone Piana

Nato nel 1978 a Lecco. Dal 2006 è titolare insieme al fratello, della MSP srl è un’azienda italiana con una forte esperienza sui materiali plastici e su stampe di alta qualità su gli stessi. L’azienda si caratterizza per la ricerca continua di nuovi materiali, nuovi usi e nuovi trend.
Insieme a Paolo Barichella nel 2009 ha dato vita a Eatool, un nuovo marchio che raccoglie strumenti legati al settore food. Ha lavorato con e per Montana Alimentari, Euro Disney, Preca Brummel, Gigaset, Ina Assitalia.
Simone Piana | project manager